vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Bussoleno appartiene a: Regione Piemonte - Città metropolitana di Torino

14 gennaio Piazza Cavour Torch Run

14 gennaio Piazza Cavour Torch Run

14 gennaio Piazza Cavour Torch Run

8 - 15 gennaio 2019

In occasione dei XXX Giochi nazionali Invernali Special Olympics che si svolgeranno dal 13 al 18 gennaio a Bardonecchia, il 14 gennaio alle ore 9.30 arriverà a Bussoleno la Fiaccola della Speranza, lungo le vie del centro storico del paese con arrivo in Piazza Cavour. Ad accoglierla ci saranno le Autorità locali e atleti e campioni dello sport, oltre a studenti, associazioni e cittadinanza.

Il Torch Run è il principale evento di carattere internazionale che tradizionalmente precede ed inaugura i Giochi Nazionali Special Olympics per persone con disabilità intellettive, rappresentando una corsa a staffetta che vede come protagonisti atleti e runners che scortano la “Fiaccola della Speranza” fino alla Cerimonia di Apertura dei Giochi. La Torcia Olimpica è metafora di pace e solidarietà di cui lo sport attraverso Special Olympics è portatore, con un messaggio di integrazione ed inclusione, il più diffuso programma di attività sportive per persone con disabilità intellettiva.

Il passaggio del Torch Run, celebrato in ogni sua tappa, rappresenta un’occasione per annunciare i Giochi e preparare le Comunità ad accogliere e celebrare gli atleti Specil Olympics, con i seguenti obiettivi:
-Valorizzare le abilità e celebrare i successi degli atleti Special Olympics;
-Creare momenti di comunicazione e di attesa degli eventi;
-Coinvolgere e sensibilizzare le realtà locali e la cittadinanza con particolare attenzione agli studenti di ogni ordine e grado;
-Promuovere il messaggio e la filosofia Special Olympics.

Si invita pertanto tutta la cittadinanza e le associazioni sportive e non a partecipare numerosi!

Special Olympics Italia è un’associazione benemerita riconosciuta dal CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) e dal CIP (Comitato Italiano Paralimpico) presente in Italia da 35 anni e opera in tutte le regioni attraverso convenzioni stipulate con alcuni tra i maggiori Enti di promozione sportiva italiani. La sua valenza sociale è riconosciuta dal Ministero della Salute tramite la firma del “Protocollo d’Intesa per la Tutela del Diritto alla Salute e la promozione del benessere delle persone con disabilità intellettiva” e dal Ministero dell’Istruzione MIUR tramite il “Protocollo d’Intesa Inclusione e valorizzazione degli Studenti con disabilità intellettiva attraverso l’attività motoria e sportiva”.
Oggi Special Olympics è riconosciuto dal Comitato Olimpico Internazionale ed i suoi programmi sono adottati in 172 Paesi.
Special Olympics è un programma internazionale di allenamenti e competizioni atletiche per persone con e senza disabilità intellettive. Le attività sportive praticate tra atleti con pari livello di abilità, favoriscono il rafforzamento dell’autostima che determina sempre una crescente autonomia personale. Lo sport offre continue opportunità per dimostrare impegno, coraggio e capacità; apre alle relazioni diventando così un efficace strumento di inclusione sociale, favorendo una cultura del rispetto alla quale educare i giovani.